Post Image

Scagliola, Vaso di fiori

Toscana, fine XVII sec.

Scagliola realizzata intorno alla fine del XVII secolo in Toscana.

Scagliola ottagonale a fondo nero su cui è raffigurata una brocca con fiori, tulipani e campanule, poggiante su mensola in marmo screziato. La cornice ottagonale a cassetta è decorata entro due modanature in ebano con un finto porfido realizzato sempre a scagliola, un finale in bronzo cesellato e dorato con una testina di putto  funge da terminale alla cornice. La cornice è realizzata in gattice.

Dimensioni: cm. 55×49

Ispeziona la scagliola

Analisi storico stilistica

In Toscana si sviluppa nella seconda metà del XVII secolo la produzione della scagliola, produzione parallela e senz’altro più povera della nobile produzione dei piani in commesso dell’opificio delle pietre dure. E’ soprattutto per l’ambito ecclesiastico che si sviluppa questa produzione che trova un centro fertile nei monasteri, in particolare in quello  di Vallombrosa. Qui un inglese, Enrico di Huford, in epoca successiva  apprenderà l’arte della scagliola e darà inizio ad una bottega di produzione ampia. Infatti con l’aiuto del fratello le sue opere troveranno un ampio canale di vendita presso gli inglesi, si avvierà così una produzione di tavoli e pannelli da parete che coinvolgerà diverse figure che si uniranno in bottega in supporto di Hugford; tra questi citiamo Don Pietro Belloni e Lamberto Cristiano Gori.

Anna Maria Massinelli nei suoi studi sulle scagliole pubblica due pannelli di Enrico Hugford, nella collezione del monastero, che raffigurano due vasi di fiori. La qualità in questo caso è raffinatissima e la disposizione di gusto ormai quasi neoclassico, ma ci sembra che la modalità dispositiva, il disegno e la stesura dei colori parlino di uno stesso gusto e modalità di lavoro. Di diversa fattura sono i vasi di fiori realizzati dai Carpigiani o dai napoletani, che hanno sempre dei tratti di bulino che dipingono i fiori e colori più accesi rispetto alla produzione toscana. Ci sembra pertanto di poter dire che l’oggetto in esame rappresenti i prototipi della produzione tardo barocca toscana, come testimonia anche la cornice.

 
Scagliola disegno
Scagliola tagliato
Bibliografia

– Anna Maria Massinelli, Scagliola l’arte della pietra di luna, ed. EDITALIA 1997

 

Contattaci per ricevere maggiori informazioni o per fissare un appuntamento

Oppure

Articoli correlati
The following two tabs change content below.

Anticonline

Ultimi post di Anticonline (vedi tutti)

Altorilievo Strage degli Innocenti